Welcome to the WHITE show in Milano

Welcome to the WHITE show in Milano

Come tutti gli anni e tutti gli appuntamenti Fashion Week anche questa volta ho fatto un giro nel paradiso della ricerca, una sorta di enorme guardaroba divinamente assortito dove gli appassionati ed esperti del settore possono destreggiarsi tra uno stand e l’altro e scoprire il gusto internazionale della ricerca stilistica, benvenuti al WHITE SHOW a Milano.
Ho dedicato una giornata intera alla scoperta di nuove idee e brand interessanti perché come molti di voi sanno WHITE e’ il principale salone italiano moda donna e leader internazionale per la ricerca.
Con le sue quattro edizioni all’anno, durante le fashion week milanesi maschili e femminili, il salone rappresenta la piattaforma di lancio per il successo di marchi e aziende, essendo il punto di riferimento per i più̀ importanti multimarca e department stores internazionali. Frequentato ogni stagione da oltre 21.000 visitatori dei retailer più̀ prestigiosi al mondo, WHITE è da un lato l’ambita vetrina per i marchi di nicchia, dall’altro sta diventando sempre più il palcoscenico ideale per tutte quelle aziende contemporary della moda italiana e straniera che si riconoscono nel concept del salone. Ho trovato veramente infiniti pezzi interessanti, ho colto non poche ispirazioni e vi voglio mostrare qui qualcosina che vi piacerà moltissimo.

CIRCUS HOTEL
Nato nel 2012 quando Gaia Zattini disegna la sua prima capsule di capi d’ispirazione circense, motivo per cui il marchio assume il suo attuale nome.
La maglieria, allegra e versatile, è la protagonista assoluta delle collezioni e si rinnova ogni stagione sviluppando lavorazioni ardite.
Anima della collezione è una donna viaggiatrice e curiosa che assimila le essenze di ogni paese che incontra, mescolandole nella sua personale bandiera. Nomade e moderna, dallo stile urbano e sofisticato.

WHITE SHOW WHITE SHOW WHITE SHOW

ALESSIA XOCCATO
La proposta di Alessia Xoccato è un total look fresco, senza sforzo e contemporaneo, fatto per vestire la vita quotidiana con un ready-to-wear progettato con un tocco artistico.
Giochi di tessuti leggeri, trame dense e trasparenze per poi fondersi in tagli grafici, delineando nuove silhouette, senza limitazioni temporanee né stilistiche.
Non ci sono stereotipi o precetti, gusto e creatività si fondono armoniosamente a grazia e praticità.

WHITE SHOW WHITE SHOW WHITE SHOW

PIERRE-LOUIS MASCIA
Mascia, illustratore professionista, originario di Tolosa in Francia, ha lanciato la linea di Pierre-Louis Mascia nel 2007, sotto la guida dei fratelli Uliassi, proprietari della fabbrica di stampa Achille Pinto a Como, la cui storia gloriosa risale a otto anni di eccellenza nel campo. La collezione è iniziata con sciarpe e, successivamente, è cresciuta in una proposta di lifestyle che oggi comprende maglieria, capispalla, zaini, cuscini. Il design è pulito, quasi nudo, mentre l’occhio è costantemente stimolato dal turbine psichedelico ma rigoroso di motivi e colori che si espandono sulle superfici. La lotta pacifica tra rigore e rococò si traduce in un mix di controllo e di anarchia.

WHITE SHOW WHITE SHOW WHITE SHOW

GIORGIA FIORE
Stilista napoletana inclusa tra le proposte di ‘Vogue Talent’ nel 2013, una dei tre finalisti di ‘Project Runway’ Italia, famoso talent della moda. Da qui è nata la prima collezione, #Giamburrasca, realizzata con le famose stampe proposte durante il programma, ma rivisitando i look per una piccola collezione di capi adatti ad ogni occasione.

WHITE SHOW WHITE SHOW WHITE SHOW

PETER NON
Peter Non racconta storie di vita.
Basarsi sulla vita vera è il suo modo di raccogliere e trasmettere emozioni.
Peter Non favorisce la libera espressione di ogni artista:
il prodotto diventa secondario, mentre la passione e l’interpretazione dell’individuo è ciò che emerge.
La selezione è autentica e naturale, a volte scegliamo, altre volte ci trovano.
In entrambi i casi, si tratta di persone, persone che ci piacciono e con cui sentiamo un legame particolare.
Attraverso le loro storie, Peter Non diventa vivo e rinasce ogni volta con nuove forme.

WHITE SHOW peter non WHITE SHOW

LUG VON SIGA
La prima collezione denominata ‘Hammam Decadance’ racconta l’aneddoto della vita e delle emozioni delle donne all’inizio della città vecchia di Istanbul.
Questo fu l’inizio e il luogo in cui nel 2010 Gul Agis ha iniziato a scrivere la storia di successo di VON LUG SIGA, l’acronimo del suo nome, che riflette un nuovo stile estetico ed eclettico, originati dal suo ricco patrimonio culturale.
Da allora le collezioni LUG VON SIGA esprimono il romanticismo della donna forte e coraggiosa con una moderna vita culturale.
Dopo il successo delle prime stagioni del marchio durante la settimana della moda di Istanbul, le collezioni LUG VON SIGA furono presto in mostra alla London Fashion Week per tre stagioni che iniziano con la Primavera / Estate 2013.

WHITE SHOW WHITE SHOW WHITE SHOW

OOF
Un “must have” pensato e vissuto in nome del colore. Funzionale e confortevole ma elegante allo stesso tempo. OOF è diverso per la sua reversibilità e per la proposta colore.
Totalmente impermeabile, più sportivo di un piumino, multi-tasking come un parka, OOF è perfetto per gli uomini, comodo e di moda per lei e divertente per i bambini.

WHITE SHOW WHITE SHOW WHITE SHOW

GIOIA SEGHERS
Laureata alla rinomata Cambre La Mode[s] a Bruxelles (dove vive e lavora) Gioia Seghers vince diversi premi nel 2012 con la sua collezione Final Year, tra cui il prestigioso Dior, Weekend Fashion Awards, Libre Essentielle e premi RA. Ottiene l’attenzione immediata di stampa e buyer internazionali, i suoi suggestivi e scultorei abiti si distinguono dal resto, senza tempo e delicati allo stesso tempo. Dopo la sua cerimonia di laurea, viene invitata dal Musée de la Dentelle de Caudry in Francia per esporre selezionati modelli, sottolineando il suo uso fresco ed innovativo del pizzo.

WHITE SHOW WHITE SHOW WHITE SHOW

See you the next time at WHITE SHOW in Milano

1 Comment

  1. Giusy - 20 marzo 2017

    hai bel capotto :-)

Leave a reply